Titolo del Film

L'ULTIMO PROIEZIONISTA

scheda
 
Regia
Vito Palmieri
 
Produzione
Kilda Film in collaborazione con Maxman Coop.
 
Durata
12'
 
Anno
2015
 
Colonna sonora
Daniele Furlati
 
Condividi
 

 

vota
20 voti
Ti è piaciuto il documentario?

Cliccando il pulsante VOTA sceglierai uno dei tuoi tre documentari preferiti del concorso.


Torna indietro  Vota
Dal 2014 i film non sono piu? distribuiti in pellicola.
Paolo Romagnoli di mestiere fa, o meglio faceva il proiezionista. Il clangore del martello che sradica il suo vecchio proiettore scandisce i suoi ricordi verso la loro necessaria conclusione. Eppure, come lo sguardo degli spettatori al cinema, anche quello di Paolo e? sempre rivolto in avanti: verso la prossima avventura.

 

 


Vito Palmieri si laurea nel 2004 in Filmologia al Dams di Bologna. Ottiene apprezzamento da critica e pubblico con “Tana libera tutti” (2006) finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, candidato nello stesso anno al David di Donatello. Seguono “Se ci dobbiamo andare, andiamoci” (2009) ed “Eclissi di fine stagione” (2011).
Nel 2011 approda al documentario con “Il valzer dello zecchino, viaggio in Italia a tre tempi” vince il premio come migliore documentario all’Annecy Cinéma Italien e altri premi nazionali.
Nel 2012 Vito Palmieri dirige “Anna bello sguardo”, un cortometraggio realizzato con l’università di Bologna che rende omaggio a Lucio Dalla.
Nel 2014 gira il documentario “Le pareti di vetro” finanziato dalla Fondazione Pino Pascali e dall’Apulia Film Commission all’interno del progetto Art Vision con distribuzione televisiva.
Nel 2015 gira il suo primo lungometraggio “Generazione Y” prodotto dalla Ascent Film.
Ideato da
pulsemedia
Promosso da
kaleidoscope
ucca
Comune di Modena
Con il contributo di
Fondazione cassa di risparmio di modena
Media Partners
cinemaitaliano