Titolo del Film

MARE BIANCO

scheda
 
Regia
Alessandro Renda
 
Produzione
Ravenna Teatro
 
Durata
53'
 
Anno
2015
 
Colonna sonora
Fratelli Mancuso
 
Condividi
 

 

vota
174 voti
Ti è piaciuto il documentario?

Cliccando il pulsante VOTA sceglierai uno dei tuoi tre documentari preferiti del concorso.


Torna indietro  Vota
Mazara del Vallo, la punta italiana che più si protende verso l’Africa, è una città che ancora oggi rivela la sua lunga storia di relazioni tra le due sponde del Mediterraneo.
Sullo sfondo di questo luogo di frontiera, si intrecciano, per capitoli, due “viaggi”: da una parte le dure giornate di pesca nel mezzo del Canale di Sicilia e a largo delle coste della Tunisia del peschereccio Prassitele, dall’altra le danze e i canti di un gruppo di ragazzi, per lo più tunisini, impegnato ad allestire uno spettacolo teatrale.

 

 


Alessandro Renda (1979) è dal 1998 un attore del Teatro delle Albe, in scena in spettacoli come I Polacchi (1999), Baldus (2000), Salmagundi (2004), LEBEN (2006), Stranieri (2008), Rumore di acque (2010).
All’interno della compagnia è anche “guida” dei laboratori della non-scuola (di cui ha seguito anche le esperienze di Scampia, Rio de Janeiro, Mazara del Vallo e New York).
Dal 2003 è il responsabile video del Teatro delle Albe, creatore di “traduzioni” in video degli spettacoli e documentarista di esperienze teatrali in giro per il mondo.
Dopo Athens 1600 (2003), ha realizzato i video pubblicati in SUBURBIA (Ubulibri): Mighty Mighty Ubu (2006), Ubu Buur (2008), Ubu sotto tiro (2008) e Museum Historiae Ubuniversalis (2008).
Nel 2011 crea, insieme agli Aqua-Micans Group, “ágo-go”, un collettivo di video maker per Santarcangelo 41, direzione artistica di Ermanna Montanari.
Nel 2013 dirige con Francesco Tedde Eresia della Felicità a Venezia, un documentario sul progetto omonimo del Teatro delle Albe a Venezia, mentre con Leila Marzocchi realizza Gandersheim, un corto di animazione dalle suggestioni della lettura-concerto Rosvita del Teatro delle Albe.
Mare Bianco (2014) è la terza parte del Trittico del Teatro delle Albe “Ravenna-Mazara”, dopo gli spettacoli Cercatori di tracce e Rumore di acque.

2003 - ATHENS 1600
2006 - MIGHTY MIGHTY UBU (finalista al premio RICCIONE TTV FESTIVAL-La scena e lo schermo 2006, al Festival Internazionale Cinematografico Periferie del mondo-Periferia immaginaria 2006, al JEFF Film Festival 2006 e al Festival Corti da Sogni, dove ha ottenuto una menzione speciale per le scelte musicali)
2008 - Ubu Buur (selezionato per l'EtnoFilmFest 2008-Mostra del Cinema Documentario Etnografico, menzione speciale per la sezione 'Digital Experience' al 1° FESTIVAL DEL CINEMA GIOVANILE INDIPENDENTE, finalista nella rassegna DOCUNDER30, organizzata dalla D.E-R, Associazione Documentaristi Emilia Romagna, e selezionato per il DOC FEST 2010- Rassegna Internazionale di Documentari su Arte, Architettura, Archeologia, Cinema, Teatro, Musica e Danza)
2008 - Ubu sotto tiro (presentato fuori concorso al Festival del Cinema Invisibile, selezionato al Premio Libero Bizzarri-Sezione sperimentale "Il nostro tempo è ora", in concorso al Visioni Fuori Raccordo Film Festival 2008 e fuori concorso all'ARES Film & Media Festival 2010)
2008 - Museum Historiae Ubuniversalis
2013 - Eresia della felicità a Venezia
2013 - Gandersheim (pubblicato nel cofanetto “Rosvita”, Luca Sossella Editore)
2014 - MARE BIANCO (presentato fuori concorso al Premio Libero Bizzarri 2014, in concorso nella sezione Extr’A del XXV Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, in concorso al Versus Festival 2015, Festival Internazionale del Cinema di Viaggio e del Cammino)
Ideato da
pulsemedia
Promosso da
kaleidoscope
ucca
Comune di Modena
Con il contributo di
Fondazione cassa di risparmio di modena
Media Partners
cinemaitaliano