Titolo del Film

HABITAT - NOTE PERSONALI

scheda
 
Regia
Emiliano Dante
 
Produzione
DANSACRO, C.U.M.
 
Durata
56'
 
Anno
2016
 
Colonna sonora
Emiliano Dante, Valentina Soccorsi
 
Condividi
 

 

vota
9 voti
Ti è piaciuto il documentario?

Cliccando il pulsante VOTA sceglierai uno dei tuoi tre documentari preferiti del concorso.


Torna indietro  Vota
HABITAT è un film fatto di NOTE PERSONALI sulla vita a L'Aquila dopo il terremoto. E' sia un tentativo di elaborazione del lutto attraverso il cinema, sia una riflessione sul rapporto tra storia personale e storia collettiva, tra trasformazione degli spazi pubblici e trasformazione della vita privata.
HABITAT è la storia di tre ex compagni di tenda rimasti a L’Aquila. Dopo il terremoto Alessio prima diventa uno squatter, poi un agente immobiliare; Paolo, che viveva affittando le sue proprietà in centro, si dedica anima e corpo alla pittura. Emiliano, che aveva già realizzato un documentario in tendopoli, analizza dall’interno la realtà alienante dei progetti C.A.S.E., subendo e affrontando il loro essere “non luoghi”, cioè luoghi senza identità, lontani tanto dal tessuto urbano quanto da quello storico e culturale della città. HABITAT Segue INTO THE BLUE, il film che Dante aveva realizzato nella tendopoli di Collemaggio nel 2009.

 

 


Emiliano Dante insegna Storia dell’arte contemporanea all’Università di Cassino e all’Università dell’Aquila. Si è inizialmente formato come fotografo, ma è approdato al cinema al termine di un percorso artistico molto articolato, in cui ha toccato pittura, scrittura, cabaret, teatro e musica. Come regista ha esordito nel 2003 con la serie di cortometraggi di THE HOME SEQUENCE SERIES, ognuno interamente incentrato su un luogo fisico e simbolico della casa. Dopo altri cortometraggi, ha poi realizzato il documentario INTO THE BLUE (2009) e il lungometraggio di finzione LIMEN (OMISSION) (2012-13). In HABITAT - NOTE PERSONALI (2014) ha firmato per la prima volta con il proprio nome anche i ruoli tecnici e artistici secondari (fotografia, sceneggiatura, animazione, montaggio, musica, produzione) a rafforzare l’idea di espressione personale non mediata su cui esplicitamente si fonda il film.

Habitat - note personali (ITA, 55’, 2014, DOC)
Limen (omission) (ITA, 93’, 2012-13) Into The Blue (ITA, 74’, 2009, DOC) Payphones (60) (ITA, 7’, 2006),
The Home Sequence Series (ITA, complessivamente 28’, 2003-2005).
Ideato da
pulsemedia
Promosso da
kaleidoscope
ucca
Comune di Modena
Con il contributo di
Fondazione cassa di risparmio di modena
Media Partners
cinemaitaliano