Titolo del Film

CON QUELLA FACCIA DA STRANIERA. IL VIAGGIO DI MARIA OCCHIPINTI

scheda
 
Regia
Luca Scivoletto
 
Produzione
Pinup, con il contributo del Mibac
 
Durata
1h 0'
 
Anno
2013
 
Colonna sonora
Scivò
 
Condividi
 

 

vota
543 voti
Ti è piaciuto il documentario?

Cliccando il pulsante VOTA sceglierai uno dei tuoi tre documentari preferiti del concorso.


Torna indietro  Vota
Maria Occhipinti (1921-1996), una ribelle del Novecento. Comunista, poi anarchica, antesignana del femminismo, pacifista, apolide per necessità, lega il suo destino ai fatti del “non si parte” scoppiati in Sicilia nel ’45 dopo la nuova coscrizione. Incinta di cinque mesi, non esita a gettarsi da- vanti alle ruote di un camion militare per bloccare il rastrellamento dei giovani renitenti alla leva. Per questa plateale protesta sarà incarcerata, poi confinata a Ustica e schedata a vita dalla polizia italiana come sovversiva. Condannata senza appello dalla famiglia e dal Partito Comunista, che ne oscurerà volutamente la memoria, lascia Ragusa e viaggerà per il mondo insieme a sua figlia. Anziana torna in Italia e pronunzia il suo ultimo di- scorso pubblico nel 1987 a Comiso contro l’installazione dei missili Cruise. Per la prima volta un documentario getta la luce su una figura simbolo del riscatto sociale e del processo di emancipazione femminile in Italia negli ultimi sessant'anni.

 

 


Luca Scivoletto (Modica, 1981) inizia a realizzare cortometraggi durante gli anni del liceo, partecipando a festival come Arcipelago e Bellaria. Dopo la laurea in Cinema e alcune esperienze come assistente alla regia, nel 2004 dirige Ho deciso, con Carolina Crescentini e Rossella Or, che ottiene diversi riconoscimenti tra cui il primo premio al Festival del Corto de “La 25a ora” su La7. Nel 2006 è la volta di Ieri, con Valentina Lodovini e An- drea Bosca, presentato a numerosi festival internazionali, tra cui il Rot- terdam International Film Festival e il Talent Campus del Festival di Berlino, ottenendo anche una nomination ai Nastri d’Argento 2007 per la categoria Miglior Cortometraggio. Negli anni recenti ha scelto di ap- profondire il genere documentario, sia in ambito scientifico come dotto- rando in Cinema all’Università di Roma La Sapienza, sia firmando la regia di Max (2010) e, insieme a Milo Adami, del pluripremiato A Nord Est (2010). Dopo aver girato il suo terzo documentario Con quella faccia da straniera - Il viaggio di Maria Occhipinti, riconosciuto di interesse cul- turale dal Mibac, attualmente sta lavorando al suo primo lungometraggio di finzione.

2013 Con quella faccia da straniera, documentario
2010 Max, documentario
2010 A Nord Est, documentario
2006 Ieri, cortometraggio
2004 Ho deciso, cortometraggio
2001 Il sogno di Edipo, cortometraggio
2000 La luna nelle mani, cortometraggio
1999 Full Empty Square, documentario
Ideato da
pulsemedia
Promosso da
kaleidoscope
ucca
Comune di Modena
Con il contributo di
Fondazione cassa di risparmio di modena
Media Partners
cinemaitaliano